News

Nuove prospettive sull’artigianato europeo, Cremona ha rappresentato l’Italia a Bruxelles

Il Sindaco Gianluca Galimberti, in rappresentanza di Cremona, ha partecipato al workshop organizzato dal DG Grow (Direzione generale per il mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le PMI della Commissione Europea) tenutosi lunedì 18 novembre a Bruxelles. Il workshop era finalizzato alla presentazione dello studio Economics aspects of geographical indication protection at EU level for non-agricultural products che ha come tema centrale l’estensione della tutela IG (Indicazioni Geografiche) a prodotti non agricoli. L’Europa sta infatti lavorando per capire come tutelare i luoghi dell’artigianato e in particolare dell’artigianato artistico.

La notizia di rilievo è che per l’Italia è stata selezionata Cremona per illustrare il sistema di rete locale e quanto ha fatto e sta facendo per l’artigianato artistico liutario cremonese: il Comune di Cremona infatti, in forza dell’Accordo sottoscritto a luglio 2018 da tutti i sostenitori della candidatura UNESCO del 2012, è riconosciuto dal governo italiano quale referente e responsabile del “saper fare liutario cremonese”.

Il Sindaco ha descritto la realtà del nostro artigianato artistico liutario, riconosciuto patrimonio UNESCO, e su cui da molti anni la città ha assunto decisioni importanti: in particolare si è soffermato sulle scelte fortemente all’avanguardia, fatte in tempi recenti, anche nell’ambito del Distretto culturale della liuteria. Il liutaio e la sua formazione costituiscono il fulcro e tutto il sistema di conoscenza, ricerca, innovazione e produzione è al servizio della crescita di qualità del nostro artigianato. Questo è ciò che sta avvenendo a Cremona. E per questo la nostra città è un esempio interessante per l’UNESCO e per l’Europa.

Si è trattato di un momento importante di discussione e di confronto riguardante anche altre esperienze europee di tutela per prodotti non agricoli, esperienze selezionate e di valore. Al workshop tenutosi a Bruxelles erano presenti Antonio Ginestet e Adrien Trucas, che hanno illustrato il sistema francese di protezione delle IG di prodotti non agricoli, Bernard O’Connor (avvocato, esperto in protezione delle IG) e un rappresentante dell’industria “Delft Bleu Pottery” (NL).

L’incontro di Bruxelles è stato preceduto da un momento di condivisione con i partner del Distretto culturale della Liuteria oltre che con la Camera di Commercio di Cremona, Consorzio Liutai “A. Stradivari”, CNA e Confartigianato Cremona.