Ultime NEWS

Cr.Forma

È un’azienda speciale della Provincia di Cremona che eroga servizi di formazione. Presso Cr.Forma è costituita la scuola di restauro che offre formazione professionale nel settore della liuteria, del restauro, e della conservazione, tutela e valorizzazione dei beni culturali, con un panorama molto ricco di opportunità.

Corso per archettaio

La sua attività comincia negli anni Settanta con i corsi per archettaio, e quelli per costruttore di chitarra classica, di clavicembalo, di contrabbasso e di liuto, ma solo il corso per archettaio rimane attivo fino ai giorni nostri, frequentato negli anni da un numero sempre più elevato di studenti, la maggior parte dei quali già formati alla Scuola di Liuteria, Istituto “Stradivari”.
Qui gli studenti completano la loro formazione, imparando le migliori tecniche per progettare e costruire tutti i tipi di arco, sulla base delle esigenze del musicista e dello strumento con il quale l’archetto sarà usato.

Tecnici del restauro: dipinti su tela e tavola, manufatti scolpiti in legno; materiali lapidei e dipinti murali; libri, documenti antichi e fotografie

Accanto al corso di archettaio, dagli anni Ottanta Cr.Forma propone anche corsi dell’area dell’artigianato artistico che rendono più ricca l’offerta formativa. Si tratta dei corsi per tecnico del restauro in tre differenti aree:

  • dipinti su supporto ligneo e tessile, manufatti scolpiti in legno;
  • materiali lapidei e dipinti murali
  • libri e materiale archivistico, manufatti cartacei e pergamenacei, materiale fotografico.
    In tutte le aree, gli studenti imparano a operare con il restauratore conservatore nelle attività di analisi delle opere oggetto di intervento, di diagnosi dello stato di conservazione. Lavorano su manufatti di pregio e condividono con il restauratore tutta la fase operativa relativa ai materiali e alle tecniche esecutive.

Dalla loro istituzione, i tre corsi hanno formato numerosi tecnici restauratori che oggi operano in Italia e all’estero. Il livello della preparazione degli studenti diplomati è, infatti, particolarmente elevata e corrisponde, ad esempio, alle richieste di alcune prestigiose istituzioni nazionali e internazionali come il Trinity College (Dublino), la National Gallery (Londra), la Biblioteca Marciana (Venezia), il centro di catalogazione e restauro Villa Manin di Passariano, i laboratori di restauro dei Musei Vaticani.

Le innovazioni: i corsi per tecnico del restauro di organi a canne, tecnico del restauro di strumenti musicali della liuteria classica a pizzico e archetteria, tecnico per la messa a punto acustica degli strumenti ad arco

In epoca più recente la scuola ha introdotto altri tre corsi di formazione, espressione del fermento culturale relativo all’ambito degli strumenti musicali: quelli di tecnico del restauro di organi a canne, di tecnico di restauro di strumenti musicali della liuteria classica a pizzico e archetteria e il corso di formazione tecnica superiore in messa a punto acustica degli strumenti ad arco.
Il primo ha sede a Crema, cittadina dove storicamente si è sviluppata una tradizione organaria artigianale che dura senza soluzione di continuità dal XVIII scolo, ed è attivo dal 1993. Per la prima volta in Italia, il corso è interamente dedicato alla conoscenza, alla costruzione e al restauro degli organi a canne.
Il corso per tecnico di restauro di strumenti musicali della liuteria classica a pizzico e archetteria rappresenta un unicum nel panorama nazionale. Forma tecnici in grado di operare per limitare i processi di degrado dei beni liutari e per assicurarne la migliore conservazione; è riservato a un’utenza di al massimo 35 anni, con accesso a numero chiuso, ha durata triennale e viene condotto da maestri liutai di chiara fama e da docenti universitari. Con una particolarità: la maggior parte delle attività pratiche viene svolta su beni vincolati dalla Soprintendenza dei beni culturali, quindi su un patrimonio preziosissimo!
Il corso di messa a punto acustica degli strumenti ad arco, infine, è stato attivato nel 2014 ed è frequentato da 20 selezionati studenti provenienti da diversi Paesi che intendono apprendere competenze specialistiche relative al suono, al suo controllo e alla sua verifica per il miglioramento acustico degli strumenti ad arco. Per raggiungere questo obiettivo, il corso si avvale di strumentazioni scientifiche e della preziosa collaborazione di musicisti ed è frutto di un’articolata partnership con l’istituto superiore di liuteria “Stradivari”, la Camera di Commercio, il Consorzio liutai, e di tre università: l’Università degli studi di Pavia, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, il Politecnico di Milano.